AL CITTADINO BERLUSCONI UNO SCHIAFFO DORSALE

                                             Da DESCRIZIONE SUPERFICIALE
                                                   DELLA SIGNORINA RICHMOND

                                     Appollaiata su un ramo apre
                                     rapidamente le ali producendo al tempo
                                     stesso un fruscio che si può
                                     udire a un centinaio di metri

                                                                              Nanni Balestrini

 
 
parte della mano andrà persa
spappolata come un fiore morsicato
appetibile e irripetibile
praticato il foro per la colata
e rivestita fino alla bile
la sua mano è così assistita
in coro hanno indicato in lui
l’uomo dalla mano ferma adatto
a colpire delicato oltre le gengive
di smalto irridente
non pensare che il tuo dovere
ti rende esente dal rifiuto
di fare un’azione con la mano
in fondo lui ha solo svilito il paese
e reso piaga ogni piega inguinale
l’eresia in paternale e profuso incarichi
peggio di Caliloga: i somari in ministri
 
ma la mano in uso prima della sua fine
ha accarezzato più volte il volto
alla sua amata ed ora è pronta
gonfia di piombo per la sberla
proverà a sorridere davanti
alla ferma mano alata come un colombo
così come ha fatto ridere il mondo
ti offenderà e ti adulerà 
fino a farti pensare
che hai capito male del parlare di lui
che non vuol essere rapito ma vuole rincasare
tu sferra lo schiaffo imponente
padre infuriato che dalla mano
dal movimento articolato
a lato del suo mento
vento striato di luce smuove
sangue all’etica triturata e sminuzzata
 
uno sciame ti si farà d’appresso
a vortice d’elica e con lo stesso risucchio
verso lo spauracchio: questa mano pomice
non staccabile dal tuo corpo, di peso
sarai deportato in uno stabile
per sputarti in faccia che del tuo monito
la nazione ne fa a meno
la mano spappolata e analizzata
isolata a latere del tuo corpo
rosicchiata e torturata cercherà
di muoversi per inerzia impalcata e murata
non ti servirà neanche a scavare
via la sporcizia dalle narici o a seguire
le varici delle gambe appesantite
 
poi la mano avrà un termine caldo
fino al freddo sciogliersi
ti sentirai come saltato tra le mine
tra un urlo strazio un urlo gaio
ricordati di indicare con lo sguardo
l’azione della tua mano che sarà studiata
ripudiata odiata e scomunicata
nel concavo spappolato un petardo poggiato
sarà acceso legato al cavo della tv
e diranno della foggia così causata
la scusa più usata ma tu ricorda
che il tuo danno è la riscossa morale
della gente e che l’orda coi forconi
parte anche dai portoni mostra
della corale azione della tua mano
lo schiaffo dorsale.
 
 

2 thoughts on “AL CITTADINO BERLUSCONI UNO SCHIAFFO DORSALE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...