MTNGG

Il montaggio avviene pian piano

il narratore interroga:

eravate giovani ma siete sfuggiti

a voi stessi a cavallo

di balene pallide

che sbuffano, guardate

da vicino i triangoli rovesciati

da dove far partire

il pensiero

approfondire la conoscenza

delle opere

la disposizione poetica

che non smette di appagare

generando abbracci

e immagini avariate.

Maurizio Manzo, Falle

Su l’antologia permanente a cura di Sonia Caporossi
FALLE
nelle stagioni a viraggio virale

Poesia Ultracontemporanea

Falle

I ricordi più recenti svaniti, ma sapresti trovarli nella micro
memoria che salva ogni vita attuale, la loro fetta del giorno trascorso
tutto sembra farsi meno complesso, è toccabile pure nei suoi secondi
nelle stagioni a viraggio virale, finché affiora qualcosa incontenibile
che fuoriesce come acqua da più parti, non sai più se perdi gioia o
[dolore.

(Da Rizomi e altre gramigne, Zona Contemporanea 2016)

View original post