PIANTERRENI

La trottola si era gonfiata di colori

allargati dentro lo spazio degli sguardi

dalla piazzetta s’innalzava sul bastione

sulla muraglia si mischiava tra le nuvole

la  cattive code spezzate alle lucertole

le barbabietole annegavano bollendo e

la musica dalle finestre a pianterreno

infilata tra le mutande assottigliate

dal sole era domenica anche lunedì

e martedì e pure mercoledì speravi

negli ulteriori giorni distesi dal gioco

che ha luce senza distanza d’inizio e fine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...