ALCHIMA DEL VERBO 3.0

Su Critica Impura Di Sonia Caporossi –

Motivazione letta in occasione della serata dedicata alle menzioni e ai premi speciali del concorso Interferenze – Festival di Bologna In Lettere 2017: Maurizio Manzo, Rizomi e altre gramigne, Zona Contemporanea 2016, segnalazione.

[…]

Una ritualità allopatica e antinaturista, elaborata dal Poeta-Demiurgo nel laboratorio segreto della mente, sia che si diano alla lettura scorci sentimentali e paesaggi interiorizzati, sia che vengano messe in atto descrizioni quasi alla Ponge di oggetti, gesti, sensazioni, in una sorta di Alchimia del Verbo 3.0 in cui la libera lezione associativa tra immagine e percezione di Rimbaud non è che una delle vaghe suggestioni sparse nel testo.

cover-rizomi-e-altre-gramigne

 

CLICCA QUI 

 

PAOLA MUSA RECENSISCE RIZOMI E ALTRE GRAMIGNE SU NEOBAR

Paola Musa recensisce RIZOMI E ALTRE GRAMIGNE su NEOBAR

CLICCA QUI

…ma sembra più rifarsi a Jung, quando, prima di citare tali autori, spiega egli stesso la metafora del rizoma in questo progetto poetico: “tutto parte da un rigonfiamento, una riserva che si riempie di delirio, di un bacio mai dato, di incongruenze notturne, di semafori incantati.

 

Cover Rizomi