RITORNI SENZA FURIA

IMG_20190825_195643

foto maurizio manzo – 2019

ci sono i poeti in mutande
in camicia in bicchieri di vino
senza verità dentro poi quelli
laterali valvolari vulvari
molti senza prescrizione
da prendere a tutte le ore
alcuni di facciata in difesa
dei diritti ritti senza sdrucciole
gli incomprensibili che
conservano segreti e chi
fa il torero col tramonto
gli inascoltati i più tesi
attesi da alcuni orecchi
poi c’è il cesso più o
meno uguale per tutti.

PINNE E DIREZIONI

il percorso richiede memoria
anche se a volte s’inceppa
e vorresti vivere altre vite
ingozzarti di infinite illusioni
poi inciampi nell’odio
è quasi sempre invisibile
inodore e parte spesso
come una carezza che si trasforma
e spezza ogni sorriso

Infine ho preso in mano
il respiro più freddo
che profondo
e mi sfuggiva
cubetto di ghiaccio
catarroso
come a riggettarsi
in mare.

Maurizio Manzo: Amelia

Sue Neobar AMELIA
I fiori crescono
si appendono al tuo sguardo
vorresti starnutire
ma guardi la fine dei petali

Neobar

by M.Manzo

Il filo

La prima strada che percorri
da solo appena distante da casa
è sempre enorme e piena di luce
le facciate dei palazzi hanno un solo suono

le finestre sembrano non perdersi
nulla attraversano i gesti
come fossero i propri
e riflettono il cielo in silenzio

quando ti perdi ci sono
i panni stesi che riconducono
al capolinea e puoi ripartire
verso un punto di appartenenza

i colori esagerati
sono gli angeli conduttori
quelli sbiaditi ti danno la mano
quelli infiniti sventrano le muraglia

poi ci sono i fischi
i calamari fritti e la musica
scema che sborda dai davanzali
con il fumo in cerchi specchiati

i secchi appesi spaccati e le piante
morte nei vasi crepati
è come lasciare le briciole
o seguire le braciole il loro sentiero

il loro fumo largo e grasso
un vortice che abbraccia
seziona correlazioni determina
i comportamenti seleziona il confine.

View original post 279 altre parole