Maurizio Manzo “Rizomi e altre gramigne”, nota di Daìta Martinez

Una nota di Daìta Martinez per Rizomi e altre gramigne su larosainpiu

larosainpiu

Rizomi e altre gramigne di Maurizio Manzo ZONAcontemporanea, 2016 Rizomi e altre gramigne di Maurizio Manzo
ZONAcontemporanea, 2016

nota di Daìta Martinez

Succede che le parole possiedano un corpo e un riverbero che lo muove quel corpo nella conseguenza e nel comporsi scenografica rimembranza di paesaggi psichici eppur così concreti da poterli penetrare di misura fino a trovarsi nell’affondo della scena che li (s) veste e li percorre mentre “Distrattamente torna tutto indietro / piano ed è quello che ti sfiora lento” a infondere movenza al senso dei luoghi che sono sempre un’adesione nell’andare dalla segnaletica dei solchi agli scaffali, “dentro una cornice senza più l’aria / affianco ai libri che stanno più stretti, così l’eternità è un lungo sorriso” che invade la finzione di un silenzio articolato in un refrain di volti, pensieri, di una voce imparata fuori campo e poi caduta esistente e vera tra urla stagliate nel contraccolpo di un dolore che chiazza il soffio nell’impudicizia…

View original post 334 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...