CACCOLE

Un giorno mi sono chiesto di smettere di tornare indietro e ho perso il punto di partenza quello stesso senza luce fatto solo di suoni da tenere in levare diverso dal rumore del mare e del vento e della pioggia simile ad arterie che stridono di tendini incollati di saliva incrostata che immagini brillante come tutto quello poco prima di essere toccato invaso di respiro di caccole e destino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...