ESALTATORI

Abuso del giorno

rintanato al discount

si conta il mais uno ad uno

promozione granellata

inseguito dai carrelli

adescato dalle corsie

funivie di additivi –

a volte mi assaggi

mi parli di amore andato

a male che scompare

tra un bacio e una carezza

da rinnovare ogni giorno

insulina di sapidità

il giorno sfuma all’aroma

affumicato e domani

un abbraccio più lungo

alle leguminose

per la sera esaltatore

di gambero che chissà se

poi se ne va a culo indietro

con Apollinaire e l’incertezza.

 

 

4 thoughts on “ESALTATORI

  1. ciao Maurizio!
    il tuo stile è sempre inconfondibile, c’è sempre una vena ironica e disincantata nei tuoi testi….
    voglio pensare però, che ci sia ancora qualcosa di genuino dietro l’angolo e tra nel cibo che voglio ancora gustare
    perciò che germigli come la primavera il germoglio dell’incertezza…

    a presto :-)

    • Ciao Carla,
      pensavo a degli esaltatori che condizionino anche il nostro stato…che so…un aroma alla malinconia, uno alla tachicardia per amore, uno al dolore non troppo forte e uno alla felicità simile a quando guardi il tuo lago…e così via…questo bisognerebbe scongiurarlo…:)
      un abbraccio
      ps
      il commento che ho fatto nel tuo post è una battuta…riferito al corpo come grandezza del carattere del testo…che poi è per sempre…
      :-)

      • :-)
        oggi guardavo il mio lago seduta vicino al fiume…c’era un bel vento, e i gabbiani, e i pescatori…e il sole caldo!:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...