FAI DA TE – 4 –

Se d’impulso ti opponi

a ventate di bombe stendendo le braccia

in avanti e le mani e

non capisci chi soffia così forte il rumore

polveroso che assale

prima ancora che lento ti ricopra e ti asciughi

lo sventrato tuo addome

non provare a scoprire se il vibrare al momento

è un dovere innegabile

non pensare a quel vento trattenendo il respiro

al rimorso che provoca

nei politici scivola

abbandona la loro scollegata bell’anima

stringeranno la mano

a quell’arto staccato un’occhiata infelice

che maciulla più a fondo

della scheggia impazzita

in tal caso bisogna sostituire la garza

purificare la parte.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...