CERAMICA

Non facevi che fare scorrere

l’acqua del cesso che stordiva

la ceramica, bianca

da scivolare ed ondularsi

poi pensavo a come saltavi

rigida sulla schiena

quando ti mordicchiavo

le labbra pungenti e poggiavo

il naso caldo a respirare

tutto il tuo ossigeno

a scassarmi polmoni.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...